Get Adobe Flash player

Archivi del mese: 6 ottobre 2016

CONCORSO RITRATTI DI POESIA .140

 

Logo Fondazione terzo pilastro rid. x web 


BANDO DI CONCORSO SEZIONE ITALIA 

 

Ritratti di poesia.140 – 4a Edizione – 2016/2017

 

Ritratti di poesia, manifestazione promossa e organizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo in collaborazione con InventaEventi S.r.l.,  indice la

 

4a edizione del concorso di poesia “RITRATTI DI POESIA.140”

 

Il concorso, a partecipazione gratuita, vuole essere un incontro tra la poesia e la modalità di comunicazione richiesta da Twitter.

 

Sono previste due sezioni:

 

- la prima dedicata ai testi non superiori a 140 caratteri in lingua italiana;

 

- la seconda dedicata ai testi non superiori a 140 caratteri in lingua straniera di cittadini europei di nazioni diverse dall’Italia, che potranno inviare nella loro lingua (e con traduzione in lingua inglese) i loro testi.

 

R E G O L A M E N T O

 

Al concorso si partecipa inviando un testo poetico inedito di 140 caratteri al massimo (spazi compresi) all’indirizzo di posta elettronica ritratti.140@libero.it. Alla prima sezione si partecipa con testi in lingua italiana; la seconda sezione è invece riservata ai testi scritti nelle altre lingue europee, che dovranno essere accompagnati dalla traduzione in lingua inglese (il limite di 140 caratteri – spazi compresi – dovrà essere rispettato esclusivamente dal testo in lingua originale, mentre la traduzione potrà anche superare tale limite).

 

Nella mail dovranno essere indicati nome e cognome dell’autore, indirizzo di posta elettronica, recapito telefonico.

 

I testi potranno essere inviati dal 10 ottobre al 20 dicembre 2016.

 

I testi saranno selezionati da una giuria composta dai poeti Maria Borio, Evelina De Signoribus e Tommaso Di Dio.

 

Non saranno accettati i testi che non rispetteranno il regolamento.

 

Al vincitore di ognuna delle due sezioni sarà conferito un premio in denaro di euro 250,00.

 

Sulle pagine Twitter ritrattidipoesia.140 e ritratti di poesia e sulle pagine Facebook Ritrattidipoesia e Inventaeventi  saranno pubblicati tutti i testi pervenuti e sarà data notizia dell’esito del concorso. Sulle medesime pagine saranno pubblicate le comunicazioni informative riguardanti il concorso e la manifestazione Ritratti di poesia.

 

Il primo classificato di ciascuna sezione sarà contattato dalla segreteria organizzativa della società InventaEventi S.r.l. e dovrà partecipare alla undicesima edizione di Ritratti di poesia, che si svolgerà a Roma il 3 febbraio 2017. La partecipazione alla manifestazione è condizione per l’assegnazione del premio.

 

BANDO DI CONCORSO SEZIONE EUROPA

 

Ritratti di poesia.140 – 4th Edition – 2016/2017

 

Ritratti di Poesia, sponsored and organised by Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo in cooperation with InventaEventi S.r.l., is pleased to announce the

 

4th edition of its poetry competition “RITRATTI DI POESIA.140”

 

 

DESCRIPTION

 

The contest, which free to enter, has been conceived as a meeting point between the art of poetry and the new means of communication generated by Twitter.

 

Ritratti di poesia.140 is divided into two categories:

 

1.              Poems in Italian consisting of  no more than 140 characters (including spaces).

 

2.              Poems in other European languages  consisting of no more than 140 characters (including spaces).

This section is dedicated to European citizens from other countries who can participate in the competition by submitting poems in their own language. Each of these poems in another European language must be submitted along with its English translation.

 

RULES & REGULATIONS

 

To participate in the competition, submit an unpublished poetry consisting of no more than 140 characters (including spaces) to ritratti.140@libero.it.

The first category is only for poems in Italian; the second category is for all the other European languages (accompanied with their English translations, which obviously are not subjected to any character limit).

 

In your e-mail, please include the following:

•                Name and surname

•                Email address

•                Phone number

 

 

Submission period: October 10, 2016 – December 20, 2016.

 

All poems will be selected by a jury of poetry experts:

•                Maria Borio (poet)

•                Evelina De Signoribus (poet)

•                Tommaso Di Dio (poet)

 

 

Poems that do not comply with these official rules will be disqualified from the competition. 

The winner of each section will be awarded a prize of  250,00 euros. 

 

Every eligible poem submitted to the competition will be posted to the Twitter profile ritrattidipoesia.140 and to the Facebook profiles Ritratti di poesia and Inventaeventi. At the end of the contest, the winner will be announced on the same pages.

 

Announcements and information regarding Ritratti di poesia and ritrattidipoesia.140 will be shared on the ritrattidipoesia Twitter profile and on the Ritratti di poesia and Inventaeventi Facebook profiles. It will be also possible to follow the contest step by step on these pages.

 

InventaEventi S.r.l. will contact the winners to invite them to participate in Ritratti di Poesia XI° Edition, which will take place in Rome on Friday the 3rd of February 2017.

 

The winner of each category, who will be contacted by InventaEventi S.r.l., must be able to participate in person in Ritratti di poesia; otherwise, the jury will select another poet.

 

COMUNICATO STAMPA

Concorso Ritratti di Poesia.140

Una poesia in un tweet

 

 

 

In occasione della sua undicesima edizione, Ritratti di poesia, manifestazione ideata, promossa e organizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo in collaborazione con InventaEventi S.r.l. – divenuta ormai nella Capitale un appuntamento culturale tradizionale ed imprescindibile, non solo per gli addetti ai lavori e per gli amanti del genere – propone nuovamente il concorso “RITRATTI DI POESIA.140”, che nelle tre precedenti edizioni ha avuto molto successo.    

Il concorso, a partecipazione gratuita, vuole essere un incontro tra la poesia e il registro espressivo immediato e sintetico dei social, in particolare la modalità di comunicazione richiesta da Twitter.

Al concorso si partecipa inviando un testo poetico inedito di 140 caratteri al massimo (spazi compresi) all’indirizzo di posta elettronica ritratti.140@libero.it.

Anche per la quarta edizione è prevista, oltre alla sezione dei testi in lingua italiana, la sezione dedicata ai cittadini delle altre nazioni europee, che potranno inviare i testi nella loro lingua accompagnandoli però con la traduzione in lingua inglese.

Le “poesie in un tweet” potranno essere inviate dal 10 ottobre  al 20 dicembre 2016 e saranno selezionate da una giuria composta dai poeti Maria Borio, Evelina De Signoribus e Tommaso Di Dio.

Al vincitore di ognuna delle due sezioni (italiana/straniera) sarà conferito un premio in denaro di euro 250,00.

Sulla pagina Twitter ritrattidipoesia.140 saranno pubblicati tutti i testi pervenuti e sarà data notizia dell’esito del concorso.

Il concorso potrà essere seguito anche sulla pagina Twitter ritratti di poesia e sulle pagine Facebook Ritratti di Poesia e InventaEventi.

Sulle medesime pagine saranno pubblicate, inoltre, le comunicazioni informative riguardanti il concorso e la manifestazione.

Il primo classificato di ciascuna sezione sarà contattato dalla società organizzatrice della manifestazione InventaEventi S.r.l. e sarà invitato a partecipare alla undicesima edizione di Ritratti di poesia, che si svolgerà a Roma venerdì 3 febbraio 2017. Potrà essere proclamato vincitore solo chi sarà presente alla manifestazione.

 

Condividi

COSIMO CINIERI in IL GRANDE INQUISITORE da I fratelli Karamazov di F. Dostoevskij

Layout 1

COSIMO CINIERI in IL GRANDE INQUISITORE da I fratelli Karamazov di F. Dostoevskij

TEATRO VASCELLO,  Via Giacinto Carini, 78, Roma

24 e 25 ottobre 2016 – ore 21.00

Con NICOLA VICIDOMINI, ROBERTA LAGUARDIA, la partecipazione di BIBIANA CARUSI, soprano, DOMENICO VIRGILI, orchestrazione e tastiere, PAOLA MAFFIOLETTI, coreografia, ESPERIMENTO CINEMA, montaggio video, GIANNANTONIO MARCON, contributi video, e gli allievi della Scuola di Teatro Fondamenta, ANZONIO BALBI, GAETANO CARBONE, CATERINA CAMPISANO, ELEONORA CIMAFONTE, CLAUDIA CORROVANA, SABRINA D’ALONZO, GIULIANA DI DIO, ERIKA FRANCESCHINI, FABIANA GILARDINI,  ANDREA LAMI, ELEONORA LUNEVILLE, GIULIA MALAVASI, MARIANO MATRONE, CLIZIA MENCARAGLIA, FRANCESCO SPADARO, TIZIANO TALIANI, FRANCESCO TERRANEGRA, RITA TERSIGNI

Regia: IRMA IMMACOLATA PALAZZO

 

 

                                                          

Il gioco del Doppio, tema caro a Dostoevskij, è la chiave di volta attorno alla quale ruota lo spettacolo IL GRANDE INQUISITORE, dove la figura del Cristo diviene una mera proiezione di determinati aspetti della coscienza.

Inizio cantato e coreografato (Paola Maffioletti), quasi fossimo ‘caduti’ improvvisamente nell’evocazione del celeberrimo musical Jesus Christ Superstar e quindi, stilisticamente, richiamati a vivere il Doppio della figura del Cristo. Decisivo il ‘voto’ del popolo, impersonato dagli allievi della Scuola di Teatro Fondamenta, che, tra Cristo e il ladrone, si sa, sceglierà Barabba. Sui loro abiti bianchi (Cristo è l’umanità) verranno proiettate in parte le varie stazioni di una singolare Via Crucis fotografata nel 1981, e per l’occasione rielaborata in slide. Il video, proiettato sul fondale, che racconta di una Passione ‘giocata’ e vissuta nella periferia del Sud, un solitario rito-spettacolo, nel quale Cosimo Cinieri truccato da Gesù porta una pesante croce per le strade, è supportato da una colonna sonora di voci fuori campo: esplosioni di parole come quelle che vengono dette o urlate a ogni angolo della strada, in attinenza con la lingua furbesca e popolare, commento degli astanti di fronte a un ‘mistero’ di una religiosità etnologicamente cupa che accetta come vera la rappresentazione, legata com’è alle proprie credenze o illusioni religiose. Commenti stupiti, ammirati, partecipi o increduli, fideismi e scetticismi, della povera gente assiepata lungo il percorso: comari, vecchi sfaccendati, ragazzotti. Un documento della demenzialità diffusa esilarante e agghiacciante al contempo, un impasto di scioccaggine, superstizione, ‘cuore in mano’, pruriginoso pietismo, credulonità da tossicodipendenza televisiva (frequenti i richiami al Gesù zeffirelliano).

In contrappunto, il canto del soprano Bibiana Carusi, che scopriremo infine essere il Doppio di quel Cristo in borgata. Da Madonna Addolorata per quel Figlio destinato al Golgota e fuori per destino da qualsivoglia agognato sogno materno, il soprano infine si fa silenzioso Cristo anch’esso, di fronte all’eloquio del sofista Inquisitore. Simmetrici, sul lato destro della scena, spettatori e poi commentatori della filippica dell’Inquisitore, i due fratelli Karamazov: Ivan (Nicola Vicidomini), autore del poemetto messo in scena, e Alioscia (Roberta Laguardia), altro Doppio del Cristo, qui a testimoniare in maniera più umana una variante della divina –fattasi umana- comprensione, nei confronti del fratello che finirà pazzo a causa delle sue idee.

Il testo, e conseguentemente la sua messinscena, consente molteplici riflessioni che riguardano la contemporaneità. Morto Dio, o l’idea di Dio, che poi è la stessa cosa, davvero all’uomo è permesso tutto? E davvero l’uomo non sa reggere la libertà di scelta tra bene e male preferendo invece un destino servile, manovrato da padri-padroni (oggi, soprattutto il mercato e la TV) che, secolo dopo secolo, scelgono per lui, manovrandolo e manipolandolo in cambio di una fittizia tranquillità? Nel mondo della globalizzazione, nel quale i confini hanno sempre minor importanza, e lo Stato non è più l’esclusivo detentore del potere, nella nostra epoca, il Grande Inquisitore si nasconde appunto dietro il concetto impersonale di mercato, che, attraverso la pubblicità, influenza non solo gli acquisti ma anche gli stili di vita. Anche la religione, ci dice Dostoevskij, quando occorre, entra nel gioco, e viene strumentalizzata per contribuire a organizzare la società così come la pretende il Grande Inquisitore, lasciando gli uomini nella condizione di sudditi non permettendogli di diventare cittadini consapevoli, uomini.

Dostoevskij elabora, con questo suo romanzo-testamento dai forti accenti filosofici, la prima impietosa radiografia della crisi dell’uomo contemporaneo, lacerato da contraddizioni insanabili, che abita un contesto incerto e ormai senza punti di riferimento.

I suoi personaggi sono incarnazioni di figure morali che si dibattono su un palcoscenico dell’anima; talmente vivi da sentirceli contemporanei ed empaticamente vicini.

 

 

Scenografia: Fabiana Di Marco – Pittore: Giancarlino Benedetti Corcos – Costumi: Adelaide Innocenti – Foto di scena: Daniele Lanci – Dir. di scena: Damiano Francesco Palazzo.

 

 

 

IL GRANDE INQUISITORE: IL FUOCO DELLA LIBERTA’ dialogo tra i filosofi Lucio Saviani e Domenico Zampaglione.

Biblioteca Vallicelliana,  Via della Chiesa Nuova, 18,  Roma

7 dicembre 2016 – ore 16.30

 

 

Un racconto incorniciato da un capitolo del capolavoro di Dostoevskij.

Il drammatico rapporto tra felicità e libertà. La libertà che, come il fuoco, protegge e incendia, guida e acceca, illumina e brucia. Il dialogo tra Cristo e l’Inquisitore, nel dialogo tra Ivan e Aljoscia. Due filosofi, Lucio Saviani e Domenico Zampaglione, riflettono sul tema in forma di dialogo, lo stile più caro a Dostoevskij.

 

 

 

 

Ufficio stampa: Brizzi Comunicazione

Cell. 334.5210057

monibrizzi@gmail.com

Promozione e Segreteria organizzativa: InventaEventi Srl

Tel 06.98188901

progetti@inventaeventi.com

www.inventaeventi.com

Ufficio Promozione Pubblico: Alt Academy

Tel 06.4070056 – cell. 393.9755236

lietta@altacademy.it

 

 

 

Programma autunnale di InventaEventi

COSIMO CINIERI in IL GRANDE INQUISITORE da I fratelli Karamazov di F. Dostoevskij

TEATRO VASCELLO,  Via Giacinto Carini, 78, Roma

24 e 25 ottobre 2016 – ore 21.00

Con NICOLA VICIDOMINI, ROBERTA LAGUARDIA, la partecipazione di BIBIANA CARUSI, soprano, DOMENICO VIRGILI, orchestrazione e tastiere, PAOLA MAFFIOLETTI, coreografia, ESPERIMENTO CINEMA, montaggio video, GIANNANTONIO MARCON, contributi video. E gli allievi della Scuola di Teatro FONDAMENTA.

Regia: IRMA IMMACOLATA PALAZZO

Biglietti:

Intero euro 20

Ridotto over 65 euro 15

Ridotto studenti euro 12

Servizio prenotazione 1 euro a biglietto.

Prenotazioni:

tel. 065898031/ 065881021

(dal lun. al ven. ore 9.00 – 16.00)

 

 

IL FIORE INVERSO

di e con LELLO VOCE & FRANK NEMOLA

Cinema Apollo 11, Via Nino Bixio, 80 /A, Roma

29 ottobre 2016 – ore 21.00

Con la partecipazione speciale di KENTO e ANDREA RA

Un grande concerto di poesia a partire dall’ultimo, omonimo libro-disco della coppia poetico musicale Voce – Nemola (Edizioni Squi[libri], 2016).

Tra rap, tango, musica elettronica e Canso provenzali, il ritmo della poesia ad alta voce.

“la poesia è un fiore inverso, perché è l’unico fiore che cresca con le radici rivolte verso il cielo”

Ingresso libero fino a esaurimento posti

 

IL GRANDE INQUISITORE: IL FUOCO DELLA LIBERTA’ dialogo tra i filosofi Lucio Saviani e Domenico Zampaglione.

Biblioteca Vallicelliana,  Via della Chiesa Nuova, 18,  Roma

7 dicembre 2016 – ore 16.30

Un racconto incorniciato da un capitolo del capolavoro di Dostoevskij.

Il drammatico rapporto tra felicità e libertà. La libertà che, come il fuoco, protegge e incendia, guida e acceca, illumina e brucia. Il dialogo tra Cristo e l’Inquisitore, nel dialogo tra Ivan e Aljoscia. Due filosofi, Lucio Saviani e Domenico Zampaglione, riflettono sul tema in forma di dialogo, lo stile più caro a Dostoevskij.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

CONCERTO DI NATALE

Basilica di San Lorenzo in Damaso, Palazzo della Cancelleria- Roma

18 dicembre 2016 –  ore 19.00

Ideazione realizzazione Giulia Pasquazi Berliri

Ingresso libero fino a esaurimento posti

 

SAVE THE DATE

RITRATTI DI POESIA  11° edizione

Roma – 3 febbraio 2017

Ingresso libero fino a esaurimento posti

 

Progetto per i licei romani “Caro poeta”

Il progetto prevede due o tre incontri con un poeta presso la scuola (nelle date che saranno concordate con l’insegnante). Nel corso degli incontri gli studenti converseranno di poesia con l’autore presente. In seguito le classi partecipanti elaboreranno una lettera al poeta o una relazione che sarà letta e discussa durante l’appuntamento di Ritratti di poesia dedicato al progetto. Per consuetudine questo appuntamento è inserito nel programma come primo della mattinata. Per ragioni organizzative l’eventuale adesione della scuola dovrà pervenire via mail entro il 31 ottobre 2016, all’indirizzo carlacaiafa@inventaeventi.com

 

Concorso Ritratti di Poesia.140

Una poesia in un tweet

Il concorso, a partecipazione gratuita, vuole essere un incontro tra la poesia e la modalità di comunicazione richiesta da Twitter. Al concorso si partecipa inviando un testo poetico inedito di 140 caratteri al massimo (spazi compresi) all’indirizzo di posta elettronica ritratti.140@libero.it. Anche per la quarta edizione è prevista, oltre alla sezione dei testi in lingua italiana, la sezione dedicata ai cittadini delle altre nazioni europee, che potranno inviare i testi nella loro lingua accompagnandoli però con la traduzione in lingua inglese .Le “poesie in un tweet” potranno essere inviate dal 10 ottobre  al 20 dicembre 2016 e saranno selezionate da una giuria composta da tre poeti, i cui nomi saranno comunicati successivamente sul web. Il primo classificato di ciascuna sezione sarà contattato dalla società organizzatrice della manifestazione InventaEventi S.r.l. e sarà invitato a partecipare alla undicesima edizione di Ritratti di Poesia, che si svolgerà a Roma il 3 febbraio 2016. Potrà essere proclamato vincitore solo chi sarà presente alla manifestazione.

 

Info: InventaEventi

Tel. 0698188901 (dal lun. al ven. /ore 10.00 – 18.00)

progetti@inventaeventi.com

Social Network

fbLogotwitter-logo

Area riservata